Ristrutturazione Archivi – Pagina 3 di 3 – Ristruttura Interni
  • +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Archivio dei tag Ristrutturazione

architetto-milano

Perché affidarsi ad un architetto?

Se cerchi una persona che abbia tante belle idee e con una adeguata preparazione, in grado di fare un progetto per la ristrutturazione della tua casa, l’architetto è la persona giusta per le tue esigenze.

Ti chiederai perché affidarsi ad un architetto? I materiali li posso scegliere io, i mobili li prenoto da un mobiliere, insomma perché dovrei pagare un architetto che scelga i materiali e la disposizione dei mobili al posto mio?

L’architetto non fa solo questo, affidarsi a un professionista per la progettazione della vostra casa vuol dire dormire sonni tranquilli, L’architetto si occuperà di tutto.
architetto-milano

immagine presa da: “http://gmcarchitettura.it”

L’architetto è un esperto nel selezionare i prodotti e i servizi che migliorano la vita del cliente, ogni decisione è basata sul benessere del cliente.

La crisi ha fatto in modo che in tanti rinuncino ad affidare la ristrutturazione della propria casa ad un architetto, questo fa si che la casa sia progettata da persone che non hanno studiato l’illuminazione giusta per gli ambienti e non solo, progettare un ambiente non è facile, perché ogni stanza ha delle funzionalità diverse dalle altre, come ad esempio il salotto assume la funzione di ufficio per tanti.

Perché affidarsi ad un architetto per scegliere il pavimenti di casa mia? Il ruolo dell’architetto è consigliare il cliente e non quello di scegliere senza considerare i gusti del proprietario di casa, noi abbiamo scritto un articolo sulla scelta del pavimento.
cucina

immagine presa da: “www.pinterest.com”

Commissionare il lavoro ad un architetto vuol dire soprattutto avere una persona competente in cantiere ogni giorno oppure ogni volta che si ha la necessità, per chi è fuori dal mondo delle ristrutturazioni questa sembra una cosa di poco conto, ma vi posso assicurare che avere una persona che organizza i tempi è molto importante.

Perché affidarsi ad un architetto se posso contattare io l’elettricista, l’idraulico e l’impresa che svolgerà i lavori? Chiamare un idraulico e un elettricista è la cosa più facile, il difficile arriva quando iniziano i lavori, coordinare i vari professionisti che si susseguiranno nel corso di una ristrutturazione non è cosa da tutti, l’architetto lo fa!

Avete ristrutturato casa vostra senza esservi affidati ad un architetto? il risultato vi soddisfa?

 

Lascia la tua opinione nei commenti, aiutami ad approfondire questo tema.

casa-da-ristrutturare

Comprare una casa da ristrutturare conviene!

Quando ci si accinge a comprare una casa, uno dei “bivi” fondamentali nella fase di ricerca è relativo alla scelta tra un’abitazione nuova o un’abitazione “usata”.

Nelle case nuove, che siano appartamenti o ville a schiera che hanno le diverse stanze piccolissime, zone giorno dove se hai 2 amici in più a cena devi mettere il divano in garage, o camere da letto che chiamano doppie ma no lo sono.
casa-da-ristrutturare

immagine presa da: “ristrutturainterni.com”

Le case vecchie, di contro, hanno grandi spazi, ma non c’è un agente immobiliare capace di farti vedere oltre le porte rovinate e retrò, e sopratutto non sanno farti una stima esatta di quanto andrai a spendere per ristrutturarla.

La casa da ristrutturare ha il prezzo inferiore della casa nuova.

una parete accesa
immagine presa da: “http://www.tagesgeldkonto.me”

l’acquisto di un vecchio immobile ha un prezzo genericamente inferiore del 25/30% (esempio 200.000€ la si paga 140.000€) in meno di una casa nuova. Inoltre chi vende sa di avere una casa che ha bisogno di una ristrutturazione perciò il prezzo si può trattare al ribasso. La casa da ristrutturare è un buon investimento se tieni conto di alcuni fattori: la posizione, le condizioni del rustico, se ha molta umidità e se è bene esposta alla luce del sole, questi ultimi possono incidere sulla formazione della muffa che è molto dannosa per i polmoni.

Con il recupero fiscale sulle spese per lavori edili del 50% e del 65% per i lavori a risparmio energetico ( serramenti), ristrutturare casa Conviene! Oggi i veri affari si fanno comprando appartamenti in palazzine ben tenute degli anni ‘60/’70/’80, per le quali si riesce spesso ad ottenere un ottimo prezzo, trasformandole con una piccola ristrutturazione in qualcosa di unico ed affascinante.

casa ristrutturata
immagine presa da: “http://www.sistemarecasa.it”

Si stima in genere che la ristrutturazione di una casa costi in genere intorno ai 500 euro per metro quadro calpestabile. Armati di coraggio, pazienza e consapevolezza perche potrebbe trattarsi di un’operazione molto dispendiosa in fatto di tempo, fatica e stress psicologico nel seguire i lavori, inoltre il costo che avevi preventivato sfora quasi sempre con grande facilità….però alla fine avrai una casa che è proprio come la volevi tu! Altrimenti puoi affidarti a noi che Abbiamo creato in questi anni un pool di professionisti ed imprese che vi affiancheranno nei lavori di ristrutturazione stessa, sotto la nostra direzione, chiedi un preventivo.

Infografica-Detrazioni-2014

Detrazione per ristrutturazione

Ristrutturare casa può essere una buona occasione per risparmiare sulla dichiarazione dei redditi.

La detrazione per ristrutturazione in 10 anni, ti permette di recuperare fino al 31 dicembre 2014 puoi detrarre il 50% della spesa per un massimo di 96.000 euro.

Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2015 potrai detrarre il 40% della spesa sostenuta per un massimo di 96.000 euro.

L’importante è che le spese siano correttamente documentate con fattura e bonifico.

Detrazione per ristrutturazioneimmagine presa da: http://www.studioghielmetti.com”

Quali interventi sono detraibili?

4 situazioni comuni per la detrazione:

1. Manutenzione ordinaria

Gli interventi edilizi che riguardano le opere di ristrutturazione, riparazione e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti.

Comprendono interventi come la sostituzione integrale o parziale di pavimenti anche esterni e il rivestimento e tinteggiatura delle pareti esterne o interne.

La detrazione viene divisa in base alla quota millesimale se i lavori sono realizzati su parti comuni condominiali.

2. Manutenzione straordinaria

a) Installazione di ascensori e scale di sicurezza, rifacimento o costruzione di scale interne.

b) Realizzazione e ristrutturazione dei servizi igienici.

c) Demolizione e ristrutturazione in altra parte interna di muri.

d) Nuova pavimentazione esterna o ristrutturazione della precedente con modifica di superfici e materiali.

e) Sostituzione di infissi, serramenti o persiane con serrande e le modifica di materiale e tipologia di infissi.

f) Realizzazione di recinzioni, muri di cinta o cancellate, sostituzione del cancello d’ingresso con altri aventi caratteristiche diverse (materiali, dimensioni, colori).

g) Ristrutturazione del solaio.

h) Sostituzione della caldaia.

i) Ristrutturazione dell’impianto elettrico o integrazione per la messa a norma.

l) Sostituzione e ristrutturazione dell’impianto idraulico con innovazioni rispetto al preesistente.

3. Ristrutturazione dopo evento calamitoso

Ripristino dell’immobile danneggiato, a condizione che sia stato dichiarato lo stato d’emergenza.

4. Eliminazione delle barriere architettoniche

Interventi idonei a favorire la mobilità interna o esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap ai sensi della legge 104/92.

Altre opere agevolabili

a) Opere volte ad evitare gli infortuni domestici (sostituzione del tubo del gas o di una presa, installazione del corrimano, sostituzione pavimenti ecc..).

b) Interventi volti a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi (grate alle finestre, porte blindate, impianto d’allarme…).

c) Gli interventi volti a conseguire un risparmio energetico e l’adozione di misure di sicurezza statica e antisismica degli edifici.

d) La realizzazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili, tra cui l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica installato per far fronte ai bisogni energetici.

e) Prestazioni professionali e spese per la progettazione connesse all’intervento di ristrutturazione, la fattura dell’architetto o le perizie e i sopralluoghi necessari, gli oneri di urbanizzazione, l’iva, i bolli e i diritti pagati per concessioni autorizzazioni e denunce.

fattura detrazione ristrutturazioneimmagine presa da: “http://media.lavorincasa.it”

Attenzione!!

L’agevolazione dipende dalla data del bonifico di pagamento e non da quella della fattura che documenta la spesa, né quella di esecuzione delle opere.

In ogni caso, la detrazione viene divisa in 10 rate annuali di pari importo.

La spesa massima detraibile è riferita alla singola unità immobiliare, quindi in caso di cointestazione della casa viene suddivisa tra gli aventi diritto, cioè se sono marito e moglie a ristrutturare un’appartamento il limite di 96.000 euro non raddoppia.

Risparmio energetico

La detrazione per la ristrutturazione finalizzata al risparmio energetico non è cumulabile con la detrazione per ristrutturazione edilizia.

Se gli interventi realizzati rientrano in entrambe le agevolazioni, puoi scegliere quella che più ti conviene.

123