dipingere casa Archivi – Ristruttura Interni
  • +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Archivio dei tag dipingere casa

Pitture ecologiche: quali scegliere

Complice il cambiamento climatico, i cui effetti sono ormai sotto gli occhi di tutti, il tema della sostenibilità ambientale negli ultimi anni è tornato fortemente alla ribalta e non solo per quanto riguarda la nostra vita quotidiana, ma anche dal punto di vista della produzione industriale sono stati operati grandi cambiamenti.

Nel settore dell’edilizia, per esempio, si è cominciato a parlare sempre più spesso di pitture ecologiche ossia prodotti che uniscono performance uguali o addirittura superiori alle pitture tradizionali assicurando però un ridotto impatto ambientale.

Scopriamone di più.

Cosa sono le pitture ecologiche?

Le pitture ecologiche, chiamate anche pitture naturali, sono prodotti accuratamente formulati per inquinare di meno. Queste pitture, in particolare, presentano bassi livelli di VOC, i composti organici volatili, quelle sostanze chimiche che ci fanno percepire quel caratteristico odore di vernice quando apriamo un barattolo di pittura o entriamo in una stanza imbiancata di fresco.

I VOC non solo causano un odore sgradevole, ma sono anche dannosi per la salute e per l’ambiente: maneggiando queste sostanze, infatti, ci si espone a livelli di inquinamento elevati e, fatto ancora più grave, la concentrazione dei VOC nell’aria persiste per diverso tempo, anche dopo che è stata completata l’imbiancatura.

È proprio a causa della presenza dei VOC che i produttori di pittura includono solitamente all’interno delle istruzioni per i propri prodotti la raccomandazione di lavorare in aree ben ventilate.

I vantaggi delle pitture ecologiche

Le pitture ecologiche sono formulate a partire da materiali naturali, come possono essere, per esempio, argilla, proteine del latte, minerali. Una pittura molto all’avanguardia è proprio quella al latte, fatta di proteine come la caseina, cui si mescola un po’ di calce. La cosa curiosa è che questi materiali non sono affatto nuovi: le pitture al latte, per esempio, sono state utilizzate per centinaia di anni e oggi le aziende produttrici, i colorifici e tutti gli operatori del settore le stanno riscoprendo e stanno investendo molto nella loro implementazione.

Le pitture ecologiche sono indicate specialmente per uso interno, per due semplici motivi:

  1. Non tutti questi prodotti sono adatti per l’esterno (per tornare all’esempio della pittura al latte, è consigliabile utilizzarla solo in casa, perché non resiste bene all’azione degli agenti atmosferici);
  2. Dal momento che hanno un basso livello di VOC, utilizzarle anche al chiuso è semplice e sicuro.

Come riconoscere le pitture ecologiche? Come per molti altri prodotti, è necessario leggere l’etichetta. Su un barattolo di pittura ecologica, infatti, devono essere riportate le seguenti informazioni:

  • Basso livello o addirittura assenza di VOC
  • Eventuali certificazioni da parte di enti preposti al controllo dei prodotti
  • Elenco degli ingredienti (a questo proposito occorre verificare che non vi siano riportati materiali come petrolio o pigmenti di metalli pesanti).

Pitture ecologiche: il fattore prezzo

Un argomento su cui vale la pena di aprire una parentesi quando si parla di pitture ecologiche riguarda i prezzi. Il costo di questi prodotti, infatti, è mediamente superiore rispetto a quello delle pitture tradizionali (chimiche).

Ciononostante, optare per le pitture ecologiche significa risparmiare sotto altri aspetti, a cominciare dalla salute: prodotti che presentano un ridotto livello di VOC o che non ne contengono affatto non provocano danni, abbattendo i costi per le cure mediche.

Anche in termini di sostenibilità il risparmio dato dall’utilizzo di pitture ecologiche è notevole: meno emissioni chimiche ci sono nell’aria, più l’ambiente sarà salubre e, di conseguenza, ridotta sarà la spesa per ridurre l’inquinamento atmosferico.

Pitture ecologiche per tutta la famiglia

Avete presente quell’odore pungente che si percepisce non appena si entra in una stanza appena imbiancata? Una sensazione che, soprattutto chi ha appena ristrutturato casa, conosce bene. Come abbiamo visto, questo particolare sentore è dato dai VOC e nessuno si sognerebbe mai di coinvolgere bambini nel lavoro, se si opta per il fai da te.

Viceversa, se siete abili imbianchini e avete l’abitudine di pitturare le pareti di casa senza chiedere aiuto a un professionista, utilizzando le pitture ecologiche questa attività può diventare un momento divertente e gioioso da condividere famiglia. Le pitture ecologiche, infatti, sono assolutamente sicure e potete fidarvi anche a mettere in mano un rullo a vostro figlio senza il timore che inali sostanze chimiche nocive per la sua salute.

Performance d’eccezione

Le ragioni per scegliere le pitture ecologiche sono numerose ma finora ci siamo concentrati principalmente sulla naturalità dei loro ingredienti e sull’assenza – o, comunque, sulla ridotta presenza – di sostanze chimiche tossiche. Un aspetto indubbiamente molto importante, a cui si affianca anche un altro fattore chiave, riguardante le performance di questi prodotti.

Le vernici ecologiche sono spesso qualitativamente superiori alle loro controparti chimiche e, di conseguenza, offrono una resa migliore. Utilizzando questi prodotti,  garantirete alle pareti di casa vostra una copertura più omogenea, una migliore capacità di ritenzione del colore, una maggiore scelta di sfumature, un’abrasione minima e un’ottima viscosità.

Pitture ecologiche, i prodotti del futuro

Ogni istante, in tutto il mondo, si producono tonnellate e tonnellate di rifiuti, che in molti casi risulta difficile persino smaltire.

Fortunatamente, negli ultimi anni sono stati compiuti grandi passi avanti per quanto riguarda la promozione e la diffusione della cultura del riciclo e, anche grazie alla raccolta differenziata, molti oggetti che buttiamo via, opportunamente trattati, possono tornare a nuova vita.

Da questo punto di vista, le pitture ecologiche sono migliori delle vernici convenzionali a base chimica, le quali non solo emettono composti chimici tossici quando vengono prodotte, ma continuano a rilasciare residui anche anni dopo il loro utilizzo.

Le pitture naturali, essendo prive di tali sottoprodotti, producono anche meno scarti contribuendo in modo significativo alla riduzione dei rifiuti, che rappresenta uno dei principali obiettivi per la salvaguardia della salute umana e di quella del pianeta.

Le pitture ecologiche sono il futuro, che possiamo già toccare con mano oggi, nel presente, diventando pionieri di un nuovo modo, più sostenibile ma al tempo stesso altamente performante, per donare stile e personalità alle nostre case attraverso il colore.

1