comfort domestico Archivi – Ristruttura Interni
  • +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Archivio dei tag comfort domestico

Idee per valorizzare il sottoscala

Il concetto di funzionalità, in architettura e design, è estremamente importante: l’ottimizzazione degli spazi, infatti, consente un migliore comfort abitativo, permette di sistemare con maggiore organizzazione gli oggetti in casa e ha anche un’indiscussa valenza estetica.

Se nella vostra abitazione è presente una scala, è possibile sfruttare lo spazio sottostante in molti modi originali.

Scopriamo allora alcune interessanti idee per valorizzare il sottoscala indipendentemente dal contesto d’arredo in cui è inserito.

Idee per valorizzare il sottoscala: la libreria

Tra le idee per valorizzare il sottoscala più gettonate, realizzare una libreria rappresenta senz’altro una scelta vincente dal punto di vista sia dell’estetica che della funzionalità.

Le opzioni possibili possono essere numerose, dall’installazione di semplici mensole alla creazione di una struttura più complessa, magari dotata anche di pannelli scorrevoli che possono chiudere spazi destinati all’archiviazione di altri oggetti, dal momento che di solito in questi casi si preferisce tenere i libri in bella mostra.

Idee per valorizzare il sottoscala: la credenza

Un’altra idea interessante per valorizzare il sottoscala consiste nell’adibirlo a credenza, una soluzione valida soprattutto se il sottoscala si affaccia sulla cucina.

Anche in questo caso, montare alcune mensole è un modo semplice e veloce per sistemare piatti e altri oggetti e utensili, senza sovraffollare la cucina ma al tempo stesso creando un angolo di grande carattere.

Idee per valorizzare il sottoscala in soggiorno

Se la parete del sottoscala fa parte del soggiorno, esistono molti modi per valorizzarlo.

Tra gli spunti più originali, per esempio, figura la possibilità di allestire la parete in questione in modo diverso rispetto alle altre della stanza, come può essere con un rivestimento in pietra o in mattoni.

Quanto a come impreziosirla, le opzioni sono molteplici: è possibile sistemarvi un mobile, montare delle mensole, creare un angolo dedicato al verde, appendervi dei quadri o, se la disposizione del soggiorno lo consente, la TV.

Idee per valorizzare il sottoscala trasformandolo in armadio

Diciamoci la verità: quante volte ci siamo detti che ci occorrerebbe più spazio di archiviazione in casa?

Il problema, per inciso, non riguarda soltanto le abitazioni di piccole dimensioni, ma anche quelle più spaziose, dove però, come in tutte le case, gli oggetti si accumulano nel corso degli anni e, di conseguenza, se non si desidera fare un bel repulisti e gettarne via un bel po’ – operazione non sempre facile, soprattutto se sono legati a cari ricordi – in breve tempo non ci sarà più un posto dove metterli.

E se anche gli armadi più grandi arrivano solo fino a un certo punto di capienza, una soluzione valida può essere sfruttare proprio il sottoscala allestendovi un armadio. Si tratta di un espediente particolarmente efficace soprattutto se il sottoscala si trova in ingresso: in questo caso, infatti, può fungere da armadio ma anche da comodo ripostiglio.

Idee per valorizzare il sottoscala: la cassettiera

Un’alternativa all’armadio per valorizzare il sottoscala consiste nel realizzarvi una cassettiera; in questo caso, il sottoscala, più che un armadio dove riporre i vestiti, può configurarsi come uno spazio di archiviazione per carte, documenti e altro materiale “da ufficio” che altrimenti non si saprebbe dove collocare.

Idee per valorizzare il sottoscala sistemando una scrivania

Nella vostra casa non c’è una stanza da adibire a studio? Niente paura: potreste sempre sistemare computer e scrivania nel sottoscala.

Un’idea non solo originale, ma molto funzionale, che permette di sfruttare questo spazio senza appesantirlo eccessivamente e, in più, donando all’ambiente carattere e personalità.

Idee per valorizzare il sottoscala chiuso

Abbiamo finora considerato idee per valorizzare il sottoscala aperto; ma che dire nel caso fosse chiuso? Anche in questo frangente, le soluzioni per creare una composizione d’arredo originale e funzionale non mancano: per esempio, potreste appendervi dei piatti, che offrono colore e brio all’ambiente, oppure sistemarvi comunque delle mensole, dove riporre libri, vasi e altri oggetti. Un altro spunto utile potrebbe essere appendervi dei quadri, anche di diverse dimensioni, tappeti o arazzi.

Idee per valorizzare il sottoscala: tante soluzioni di design per tutte le esigenze

Tra le idee per valorizzare il sottoscala non bisogna dimenticare le soluzioni di design, che possono andare dalla creazione di un angolo dedicato al verde e al relax proprio all’interno di questo spazio – per esempio allestendovi un piccolo giardino giapponese, un acquario oppure una piccola cascata – alla realizzazione di un bar domestico, completo di bancone e di mensole o sportelli per riporre i liquori o di una piccola sauna.

Altre idee originali consistono nel realizzare una cantina proprio nel sottoscala, dotata di diversi vani portabottiglie oppure nell’allestire in questo spazio una cuccia o comunque un rifugio simpatico e confortevole per i nostri amici a quattro zampe.

Le caratteristiche funzionali delle lampade: dall’assorbimento dei rumori alla purificazione dell’aria

Le caratteristiche funzionali delle lampade: dall’assorbimento dei rumori alla purificazione dell’aria

Che riguardi un’intera abitazione o un singolo ambiente, un efficace e risolutivo progetto architettonico o di interior non trascura la luce naturale né quella artificiale, che sono componenti rilevanti  del benessere domestico.

Molte persone, nella propria casa, svolgono la maggior parte delle attività dopo il tramonto. Quindi, se la luce naturale è indiscutibilmente fonte di appagamento e vitalità, quella artificiale non è meno incisiva: adeguata e corretta è fondamentale per la vivibilità degli spazi, sia che si tratti dell’area di preparazione dei cibi sia dell’angolo studio o di quello per il relax. Per questo la scelta dell’illuminazione non deve dipendere solo da questioni estetiche, di decorazione e di gusto, ma bisogna prestare molta attenzione alle caratteristiche funzionali: la prestazione tecnica rimane, per questi complementi, un requisito prioritario. E, per assicurare livelli di comfort sempre più alti, la produzione illuminotecnica si è arricchita di proposte sempre più performanti, in linea con il trend della multifunzionalità e della tecnologia domestica, in grado di associare alla funzione primaria anche altre attività finalizzate al benessere indoor.

Quali sono le caratteristiche funzionali delle lampade?

  • Texture funzionale. Sarà capitato a tutti, durante un momento di convivialità intorno al tavolo, di accorgersi improvvisamente che i decibel sono in salita. Oppure di non riuscire a studiare con la giusta concentrazione perché infastiditi dai rumori di fondo. A questi inconvenienti si può porre rimedio con lampade progettate e realizzate proprio per assorbire le onde sonore. In genere, tale funzione è dovuta sia al design mirato dell’apparecchio sia ai materiali, spesso tessuti fonoassorbenti. Ma sono stati messi a punto anche brevetti innovativi che rendono i prodotti decisamente hi-tech.

Grazie al particolare disegno a sezione sinusoidale che caratterizza la superficie inferiore, ed all’utilizzo di materiale fonoassorbente, Eggboard di Artemide è una lampada a sospensione in grado di assorbire i rumori. Efficace se posizionata ad un metro circa sopra la testa delle persone. E’ disponibile in due dimensioni: da 160×80 cm e da 80×80 cm.

Silenzio di Luceplan è una lampada disponibile nelle versioni a sospensione a parete, che coniuga qualità della luce e comfort acustico. Grazie anche ai tessuti della collezione Remix 2 di Kvadrat di cui è rivestita, garantisce elevate prestazioni di fono assorbenza.

  • Personalizzazione totale. Molte delle nuove proposte hi-tech si basano sullo Human Centric Lighting, un concetto secondo il quale i sistemi di illuminazione devono rispondere alle esigenze biologiche dell’uomo, rispettandone i ritmi circadiani, ovvero quella sorta di orologio interno di ogni individuo che ne regola le attività. Ed è proprio ciò che riescono a fare alcune lampade progettate per ambienti professionali. Ma in alcuni casi utilizzabili anche in contesti residenziali, che sono in grado di regolare l’intensità ed il colore della luce in funzione del momento della giornata e delle esigenze dell’utente.

Le lampadine di TP Link si collegano alla rete wifi di casa e consentono, grazie al comando Circadian Mode, di regolare la propria intensità in funzione della luce naturale esterna, ma sono gestibili anche da remoto grazie all’app Kasa. E’ possibile, inoltre, stabilire l’orario di accensione e la loro intensità, personalizzandone il funzionamento.

La lampada Ondaria di Zumtobel, sfruttando la tecnologia tunableWhite, riproduce le condizioni di luce naturale e può essere adattata alle preferenze dell’utente. E’ disponibile sia nella versione sospensione sia da incasso nel controsoffitto.

Decorazione e comfort insieme? Sì con lo Smarter Kit Nanoleaf Aurora di Nanoleaf: nove pannelli modulari triangolari, equipaggiati con un sistema di illuminazione smart wifi controllabile da smartphone grazie alla compatibilità con Apple HomeKit. E’ dunque possibile personalizzare la propria illuminazione, scegliendo tra una gamma di 16,7 milioni di colori. I pannelli possono essere disposti come si desidera e si applicano grazie a strisce biadesive.

  • Purificazione dell’aria. La qualità del microclima indoor è un tema che oggi suscita un sostanziale interesse e a cui si presta sempre maggiore attenzione, perché si è sempre più consapevoli di quanto incida sulla salubrità della casa. Se l’aerazione resta fondamentale per rinnovare l’aria negli ambienti, la purificazione lo è per migliorarla. E un aiuto per monitorare il microclima nella stanze arriva proprio dalle lampade intelligenti che sono in grado di analizzare la qualità dell’aria e, al bisogno, addirittura attivare sistemi di purificazione di cui sono equipaggiate.

La lampada da tavolo a led per luce d’ambiente Bellaria di Falmec ingloba un sistema per la purificazione dell’aria. E’ dotata di funzione di ionizzazione attiva e di eliminazione di sostanze potenzialmente dannose per l’organismo, collaborando di fatto a contrastare l’inquinamento indoor.

La gamma ACLL, Air Clean Led Lighting, di LP Energy comprende lampade foto catalitiche attive che contribuiscono alla purificazione dell’aria. Il sistema è composto da luci a led a cui vengono applicati nano materiali foto catalitici con caratteristiche biocìde abbinate al basso consumo energetico.

Il tema “luce e comfort domestico” abbraccia anche i sistemi di illuminazione inseriti negli elementi d’arredo, aumentandone la funzionalità e semplificando le normali attività quotidiane.

Le proposte attuali sono particolarmente efficaci anche perché tendono ad utilizzare la vantaggiosa tecnologia a led.

  • Il sistema Usm Haller E di Usm è integrato nella struttura modulare degli elementi d’arredamento e fornisce sia luce sia possibilità di ricarica dei dispositivi mobili. Tutto senza cavi elettrici. In più, grazie a sensori di movimento, i cassetti si illuminano automaticamente alla loro apertura. Anche la base del mobile può essere illuminata: un plus in più per la sicurezza in casa.
  • La collezione modulare e versatile Freedhome di Caccaro ospita un innovativo sistema di illuminazione a basso consumo a led, regolabile attraverso una specifica app, disponibile per smartphone e tablet. Questo permette, per esempio, di sistemare la cabina armadio in un vano privo di qualsiasi tipo di illuminazione, senza dover aggiungere u necessari punti luce.
  • Una soluzione nata per illuminare grandi spazi, come le sale museali, ma ora applicabile anche in ambienti residenziali, è il cosiddetto “soffitto teso” e retroilluminato. E’ realizzato con un telo ininfiammabile M1 in pvc che si tende sotto l’effetto del calore lungo il perimetro dei muri, grazie ad un sistema di fissaggio specifico e brevettato, e dotato di fonti luminose a led. Questo sistema si presta a moltissime interpretazioni creative, perché il telo può essere colorato e decorato, con vari soggetti da stampare.
1