• +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Piatto doccia

doccia-in-resina

Piatto doccia

Quando si acquista un immobile che sia già ristrutturato o meno, una delle opere di ristrutturazione a cui non si deve rinunciare è il rifacimento del bagno. Rinnovare il bagno, quando acquisti una casa è consigliato principalmente dal punto di vista del igene.

La prima cosa da fare quando decidi di ristrutturare il bagno a Milano come nelle altre zone d’ Italia è aver le idee ben chiare su come desideri plasmarlo, senza tralasciarei minimi dettagli, poiché spesso sono loro a fare la differenza.
Sono molti gli elementi da analizzare, ad esempio le piastrelle (il principale elemento che caratterizza quest’ ambiente), i sanitari ( tradizionali o sanitari sospesi) i mobili (devono essere funzionali, pratici e sfruttare al massimo lo spazio disponibile soprattutto se avete un bagno lungo e stretto) ed ultima la vasca (indiscutibilmente comoda ma che molti sostituiscono con la doccia, principalmente in caso di problemi di spazio o per sfizio estetico).doccia-in-resina

Sono molti coloro che decidono di sostituire la vasca con la doccia, a tal proposito esiste una vasta possibilità di scelta del piatto doccia che varia per infiniti materiali, forme, soluzioni e misure dei piatti doccia dal design sempre più moderna, attuale e funzionale da abbinare a qualsiasi tipo di box doccia.

Come scegliere il piatto doccia?

La prima cosa da fare è valutate le misure disponibili, ovvero quanto spazio si ha a disposizione non solo per il piatto, ma anche le zone libere di fronte e ai lati, e decidere dove posizionarlo rispetto al bagno.

Le tipologie di piatto doccia:

Il piatto doccia in appoggio è il più tradizionale, inoltre è rialzato rispetto al filo pavimento, quindi va a creare uno scalino. E’ il più utilizzato laddove si hanno problemi di pendenza dello scarico.

Il piatto doccia a filo pavimento, funzionale e pratico, tra il piatto e il pavimento non si crea nessuno scalino è come se il piatto doccia fosse una continuazione del pavimento stesso.

Il piatto doccia da incasso è la soluzione intermedia, viene parzialmente inserito nel massetto ma forma comunque con il pavimento un piccolo scalino.

I materiali del piatto doccia:

Piatto doccia in ceramica, la soluzione più classica; veniva utilizzato ovunque prima dell’avvento del piatto doccia in resina. Ha uno spessore di 10 cm.

Piatto doccia in resina è un materiale durevole con spessore di 3 cm. È moderno e grazie al suo spessore ridotto ci permette a noi addetti ai lavori di posizionarlo con un gradino minimo di 3 cm, come nella foto qui sopra ( potete vedere l’intera ristrutturazione realizzata nella periferia di Milano). 

Piatto doccia in muratura, vera e propria opera d’arte, per realizzare un piatto doccia in muratura bisogna calcolare bene le pendenze e scegliere le piastrelle del pavimento che si adattano al pavimento con le pendenze necessarie ( a volte 4 pendenze diverse.).

Ora tocca a te scegliere il piatto doccia ideale per il tuo bagno, facci sapere quale di questi hai scelto lasciando un commento.

Comments

comments

Alfons Pepaj

Ciao sono Alfons la casa è il mio mondo. Ho la passione per il web marketing, social media marketing e il web design. "In ogni arte la semplicità è essenziale" diceva Arthur Schopenh, io ho fatto di questo aforisma la linea guida per i miei articoli.