• +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Illuminazione design: lusso e raffinatezza si fondono nei lampadari classici

illuminazione-classica

Illuminazione design: lusso e raffinatezza si fondono nei lampadari classici

Sei in procinto di rinnovare casa e non sei particolarmente restrittivo sul budget? Ti sei stancato di guardare solo alla funzionalità per scegliere l’arredamento di casa e vuoi dare un tocco unico, di grande eleganza, alla tua casa? Sei un amante della bellezza e degli oggetti di lusso? Allora questo è il posto giusto per te. Qui non vedrai niente di scontato e banale perché gli oggetti di design di cui sto parlando parlano direttamente alla tua anima e non alla tua parte critica, o razionale, che dir si voglia. Per capire cosa succede al tuo cervello quando osserva, ad esempio, uno dei magnifici lampadari classici di Venini, riprendiamo, per sommi capi, gli studi semiotici di Jean Marie Floch. Il celebre semiologo Jean Marie Floch aveva applicato il quadrato semiotico di scuola greimasiana al campo della pubblicità individuando quattro possibili tipi di valorizzazione per gli oggetti di consumo: pratica, critica, utopica e ludica. Dimenticatevi delle prime due e concentratevi sulle ultime due. In questi casi, l’oggetto non è considerato né per il suo valore strumentale né secondo parametri economici ma soltanto per la sua unicità; diviene quindi materia significante del lusso e della raffinatezza, qualità che sono inutili ed essenziali allo stesso tempo.

 

Arredare casa con i migliori capolavori: i lampadari classici di Venini

Insomma, la tua parte critica viene messa in pausa, ma questo non è un male, per più di un motivo. Ce lo ricorda Nuccio Ordine, celebre docente di letteratura italiana e scrittore, che ha pubblicato un libro manifesto eccezionale, dal titolo eloquente: “L’inutilità dell’inutile”. Lo scrittore sostiene, fra le altre cose, che il culto dell’utilità metta in serio pericolo il sistema culturale, le scuole, la didattica e inevitabilmente anche l’arte e la creatività. Egli rimarca quindi l’importanza delle cose superflue, ma che rendono l’uomo più umano. Che cosa ha a che fare questo con il lusso e l’eleganza dei lampadari classici? Tutto. Pensa a ciò che ipoteticamente potresti acquistare. Per la tua sala da pranzo un lampadario fatto in serie, un’imitazione più o meno riuscita di un autentico lampadario classico, se così possiamo dire, potrebbe anche fare al tuo caso. Ma sei convinto che sarebbe davvero la stessa cosa? Io credo proprio di no.

 

I lampadari classici e la necessità della bellezza

Il valore dei lampadari classici, anche quello economico, deriva in primo luogo dalla loro bellezza e indiscussa qualità e ancor prima dalle moltissime ore di lavoro artigianale che stanno dietro ad ogni pezzo. I lampadari classici non sono per tutti, ma per i soli che sanno apprezzarne il loro immenso valore artistico. Sono per i più coraggiosi, quelli che non si accontentano, che hanno una visione avanguardista della vita, quelli che sanno riconoscere da lontano un lavoro ottimamente svolto e che stanno attenti ai dettagli. Insomma, quelli che sanno ancora dare un valore alla bellezza, motore necessario del progresso umano. I lampadari classici di Venini sono un esempio lampante di cosa significa produrre opere d’arte da ammirare e da vivere.

 

Comments

comments

Alfons Pepaj

Ciao sono Alfons la casa è il mio mondo. Ho la passione per il web marketing, social media marketing e il web design. "In ogni arte la semplicità è essenziale" diceva Arthur Schopenh, io ho fatto di questo aforisma la linea guida per i miei articoli.