Idee salvaspazio per la camera da letto – Ristruttura Interni
  • +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Idee salvaspazio per la camera da letto

Idee salvaspazio per la camera da letto

Non tutti vivono in case ampie e spaziose, vuoi per scelta vuoi per necessità. Ciononostante, anche una piccola casetta può essere accogliente e funzionale, se si fanno le scelte d’arredamento giuste.

Tra le stanze in cui l’esigenza di salvare spazio prezioso è più sentita figura la camera da letto, un luogo che deve contenere molti oggetti ma che al tempo stesso non deve essere sovraffollato per garantire quel relax necessario a un corretto riposo.

Ecco allora alcune interessanti idee salvaspazio per la camera da letto a cui ispirarvi per un arredamento semplice, funzionale ma al contempo ricco di personalità e stile.

Un letto nel sottoscala? Si può!

Molti appartamenti, anche di recente costruzione, sono dotati di soppalco, una soluzione che permette alla casa di svilupparsi in verticale, separando in modo originale la zona giorno dalla zona notte.

Abitare in una casa con soppalco, tuttavia, non significa necessariamente avere molti metri quadri a disposizione.

In questo caso, soprattutto nel caso di single o di persone che desiderano sfruttare il piano soppalcato in altro modo (per esempio per allestirvi uno studio o un piccolo laboratorio), un’idea interessante consiste nel sistemare il letto nello spazio del sottoscala.

Tra le idee salvaspazio per la camera da letto, questa è senza dubbio una delle più originali: con un pizzico di creatività e fantasia, infatti, potrete ricavare una comoda nicchia (magari arricchita con qualche mensola dove riporre libri o altri oggetti), dove sistemarvi per dormire.

Un classico: il letto a castello

Più di un bambino e una sola stanza dove metterli tutti? Nessun problema.

Una delle idee salvaspazio per la camera da letto dei bambini più gettonata è sicuramente la soluzione del letto a castello.

Oggi, poi, c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda la composizione: ci sono letti a castello soppalcati, che includono anche lo spazio di archiviazione, garantendo la massima praticità; letti a castello classici, semplici e lineari, che restituiscono un’impressione di ordine e lindore e, ancora, letti a castello incassati nel muro, eleganti e funzionali.

Il letto dove meno te lo aspetti

Negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede le mini case, ossia piccole, anzi piccolissime (alcune si fermano ai 9 mq) abitazioni, a volte anche mobili, che tuttavia sono diventate di gran moda, tra i single ma anche tra le famiglie di tre o più persone.

I motivi del successo delle mini case sono molteplici: c’è chi le sceglie perché desidera girare il mondo, portandosi appresso tutti i comfort domestici e, grazie alla soluzioni mobili, può trasformare il suo desiderio in realtà; altri, invece, optano per le mini case per ragioni, per così dire, ideologiche, ossia per liberarsi di tutto il superfluo, di tutti gli oggetti che la consumistica società occidentale inevitabilmente propone per vivere solo con l’essenziale; altre persone ancora, invece, vogliono vivere in una mini casa semplicemente per contenere le spese e per dedicare alle faccende domestiche il minor tempo possibile.

Quale che sia la ragione per cui si è scelta una mini casa, l’esigenza finale è comunque una sola: sfruttare al massimo la funzionalità dell’abitazione, cercando di avere a disposizione tutto l’occorrente senza sovraffollare l’ambiente.

In questo contesto, tra le idee salvaspazio per la camera da letto occorre menzionarne una che si distingue per la sua praticità: la sistemazione della zona notte su un soppalco. Qui, il soppalco non è un semplice capriccio, uno spazio in più che può anche essere adibito a zona notte, ma un ambiente che occorre sfruttare nel modo più funzionale possibile.

Così, in una mini casa o in un piccolissimo monolocale, potremmo avere, per esempio, armadio, ripostiglio e bagno che si sviluppano su una stessa parete e, sopra di loro, un piccolo piano soppalcato dove sistemare la camera da letto. Una soluzione spartana, senza dubbio, ma assolutamente utile quando i metri quadri a disposizione sono davvero pochi.

I letti a scomparsa

In cerca di idee salvaspazio per la camera da letto? Una soluzione comoda e pratica consiste nell’optare per il letto a scomparsa, da tirar fuori solo nel momento in cui ci si deve coricare. Il letto può essere “nascosto” in diverse modalità:

  • Letti con cassettone: in questo caso, il letto si trova all’interno di un cassettone inserito sotto un altro letto (che però può essere utilizzato anche come divano). Questa opzione è molto diffusa anche per la camera dei bambini, in alternativa al letto a castello;
  • Divano letto. Vivete in un monolocale e non avete la possibilità di adibirne una parte per la zona notte oppure di sfruttare lo spazio di un soppalco o di un mezzanino? Niente paura: potete sempre ricorrere al classico divano letto. Oggi, poi, in commercio esistono soluzioni estremamente comode, che in poche mosse permettono di trasformare il divano in un comodo letto per dormire sereni.
  • Letto a scomparsa a parete. Il letto c’è…ma non lo vedi! La soluzione del letto a scomparsa a parete è senza dubbio molto pratica, perché con un solo gesto permette di estrarre da uno scaffale, che potete comodamente sistemare anche nella zona giorno, adibendone la superficie a mensola per libri o altri oggetti, il vostro letto per la notte.

Letti contenitore

Anche supponendo di avere un locale della casa da adibire in stanza da letto, non è detto che la sua metratura consenta di potervi riporre tutto ciò che volete senza problemi.

Per esempio, nella stanza potrebbe starci solo un piccolo armadio oppure soltanto un comò o un tavolino da toilette.

In questo caso, tra le idee salvaspazio per la camera da letto, ve ne proponiamo una molto interessante e cioè i letti dotati di contenitore sottostante, dove potete sistemare molte cose: biancheria per la casa, ma anche vestiti, valigie e molto altro ancora che altrimenti non sapete dove mettere.

Semplice, invisibile, efficace: cosa volere di più?

Comments

comments

Giulia Bianchi

Classe 1988, mi sono laureata in Filosofia presso l'Università degli Studi di Milano e dal 2013 lavoro nel settore della comunicazione, specializzandomi come copywriter e ufficio stampa. Moglie e mamma di una splendida bambina, amo la natura e gli animali e coltivo diversi hobby e interessi, tra cui la passione per l'arredamento e l'interior design.