Doccia in nicchia, una soluzione salvaspazio – Ristruttura Interni
  • +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Doccia in nicchia, una soluzione salvaspazio

Doccia in nicchia, una soluzione salvaspazio

Durante la ristrutturazione della propria casa, uno degli ambienti più soggetti a cambiamenti è proprio il bagno. Abbiamo trattato per voi il tema della ristrutturare il bagno senza piastrelle, il bagno è uno degli ambienti della casa che richiede maggiore personalizzazione perché deve rispettare le esigenze e le abitudini di ogni individuo.

Lo spazio della doccia è una parte del bagno che richiede particolare attenzione, deve essere comodo e pratico perché si tratta di uno degli spazi che più usiamo. È importante poi considerare che negli ultimi tempi gli ambienti delle case hanno subito una contrazione diventando sempre più piccoli, soprattutto per quanto riguarda gli appartamenti delle città, come Milano.

Spesso ci troviamo di fronte a bagni piccoli dove ogni centimetro di spazio deve essere sfruttato al meglio per poter ottenere la massima funzionalità dall’ambiente stesso.

È dunque fondamentale progettare al meglio lo spazio del bagno e in questo un architetto di interni vi può essere di grande aiuto.

Lo spazio doccia

La doccia è ormai sempre più diffusa e apprezzata rispetto alla vasca, per evidenti questioni pratiche e funzionali.

Dunque ormai quasi tutti i bagni sono dotati di doccia al posto della vasca, e se non lo sono vengono spesso ristrutturati in tale senso.

La doccia ha il grande pregio di occupare meno spazio della vasca, di essere più pratica per essere pulita e di venire utilizzata in maniera più veloce.

Tipologie di doccia

Esistono varie versioni e modelli di doccia, ad esempio la doccia walk in, la doccia semicircolare, la doccia vasca, la doccia ad angolo oppure la doccia in nicchia.

Possiamo dire che ad esclusione della doccia in nicchia, le altre tipologie sono tutte caratterizzate da un box doccia e si differenziano per il tipo di pareti vetrate e cabine che le contraddistinguono.

Immagine tratta da www.pixabay.com

La doccia in nicchia

La doccia in nicchia invece non è dotata di un box doccia, ma la sua struttura è composta da muri, dunque le pareti che delimitano lo spazio doccia sono costruite e non vetrate, ad eccezione ovviamente della parete di ingresso alla doccia.

La struttura della doccia in nicchia può essere realizzata in cartongesso, con lastre appositamente pensate per l’ambiente bagno, oppure in muratura, o ancora in altri materiali ad esempio in vetrocemento.

La parete di accesso alla doccia può essere vetrata e trasparente, con ante in cristallo o in pvc, con ante a battente o a soffietto, oppure la chiusura della doccia può essere realizzata semplicemente con una tenda da doccia e con il suo apposito sostegno.

Quando realizzare la doccia in nicchia

La doccia in nicchia viene utilizzata, come suggerisce anche il suo nome, quando vogliamo creare, per le più varie ragioni, uno spazio doccia racchiuso tra pareti, in nicchia appunto.

Cerchiamo di capire quali potrebbero essere le ragioni di questa scelta. Se per esempio abbiamo problemi di spazio può essere utile posizionare la doccia in un angolo e sfruttare lo spazio accanto ad essa per posizionare un armadio contenitore o il mobile della lavatrice sicuramente la doccia in nicchia è la soluzione più adatta.

Infatti in questo modo il muro che viene costruito può essere utilizzato come appoggio per i mobili o come supporto per mensole e acquista così una duplice funzione.

Un altro caso in cui viene utilizzata la doccia in nicchia è per esempio quando il bagno non ha una forma regolare, ad esempio quadrata o rettangolare, ma presenta un perimetro caratterizzato da sporgenze di pilastri o murature.

In questo caso si può sfruttare un apparente difetto del bagno e tramutarlo in una risorsa, costruendo parte del muro a formare una nicchia o sfruttando la nicchia che già esiste se già abbastanza spaziosa.

La doccia in nicchia viene utilizzata anche in presenza di bagni stretti e lunghi, spesso la doccia viene proprio posizionata sul lato opposto all’ingresso e va da muro a muro.

La larghezza dello spazio doccia è maggiore rispetto alla sua profondità e il suo utilizzo risulta agevole.

In alcuni casi la doccia ingloba anche la finestra del bagno, che magari ha apertura automatizzata e può essere aperta anche senza entrare nella doccia, in questo modo si sfrutta una parete che sarebbe stata poco utilizzabile con un’altra disposizione.

Vantaggi e svantaggi della doccia in nicchia

Come visto dagli esempi precedenti sicuramente la doccia in nicchia ha numerosi vantaggi, primo tra tutti quello di riuscire a sfruttare lo spazio del bagno al meglio.

Attraverso l’utilizzo di una o più pareti come lati della doccia, non solo la parte interna può delle pareti può venire scavata a creare dei contenitori per i prodotti della doccia, ma anche la parte esterna delle pareti può essere sfruttata in vari modi.

Chiaramente se le pareti della doccia fossero state vetrate o in pvc queste opportunità salvaspazio non ci sarebbero state.

Sicuramente un altro dei vantaggi della creazione della doccia in nicchia riguarda la cura della doccia, che il rivestimento delle pareti sia in piastrelle, in resina, in microcemento la pulizia e la manutenzione di questo spazio è di gran lunga più pratica e sicura di quella di un box doccia classico.

I cristalli di un box doccia vetrato, così come quelli di un box doccia in pvc sono meno facili da pulire e più fragili, inoltre con il passare degli anni accusano i segni del tempo.

Una parete è invece più duratura, e può essere personalizzata con il rivestimento che più vi ispira, tra i vari tipi sopra citati sicuramente quello ottimale sarebbe in resina, dei cui vantaggi vi ho già parlato in Pavimenti in resina.

Certamente una doccia in nicchia è meno economica di un box doccia tradizionale e una volta costruita risulta meno facile demolirla in caso di una nuova ristrutturazione del bagno.

I vantaggi di una doccia in nicchia tuttavia sono molteplici e permettono di sfruttare al meglio lo spazio, sicuramente questo tipo di soluzione ha qualche svantaggio, ma i suoi pregi superano i difetti.

Conclusione

Che il vostro bagno sia stretto e lungo, presenti una nicchia già esistente oppure semplicemente debba sfruttare al massimo ogni centimetro quadro della sua superficie, la doccia in nicchia può essere un’ottima soluzione salvaspazio, creando uno spazio raccolto e di grande effetto!

Comments

comments

Architetto Marta Grisolia

Sono un Architetto di Interni e mi occupo anche di Grafica, Web Design e Fotografia. La mia formazione parte da studi Classici, prosegue con Laurea triennale e magistrale in Architettura al Politecnico di Milano, con l'intermezzo di un periodo Erasmus a Londra, e si conclude con il Master in Museografia all'Accademia Adrianea. Sono appassionata di arte, viaggi e lifestyle per questo sul blog del mio sito potrai trovare consigli e approfondimenti che riguardano anche questi temi. Dai un'occhiata qui per scoprire di più: www.martagrisolia.it