Preventivo mutuo ristrutturazioni

Richiedere un preventivo mutuo è spesso il primo step per far fronte a spese eccessive da sostenere, ma necessarie. Valutare preventivi differenti permette di scegliere l’istituto più conveniente a seconda delle proprie esigenze. Grazie alle nuove tecnologie è possibile conoscere da casa, attraverso la consultazione di piattaforme on – line, le soluzioni proposte dalle principali banche, che saranno pronte ad offrire le migliori agevolazioni e a proporre la soluzione più adatta al cliente. Infatti basta completare una semplice scheda, in cui inserire le informazioni relative al mutuo e tutte le informazioni personali necessarie, per ottenere in breve tempo i diversi preventivi.

doccia-bidet-milano

Il miglior preventivo mutuo ristrutturazioni si trova online

Di frequente i mutui vengono richiesti quando è necessario ristrutturare un immobile ma non si ha a disposizione il denaro sufficiente a coprire le spese, proprio per questo è possibile richiedere un finanziamento per far fronte ai costi di ristrutturazione. Per ottenere il preventivo mutuo ristrutturazioni on – line basta inserire i principali dati che permettono di identificare il cliente tipo e la tipologia di lavori. Dalla simulazione all’atto di mutuo vero e proprio le cose cambiano: bisogna fornire tutta la documentazione di cui la banca ha bisogno per poter concedere un mutuo relativo alla ristrutturazione dell’immobile.

Mutuo ristrutturazioni, dal preventivo alla stipula

Infatti, in alcuni casi si tratta di manutenzione ordinaria, che comporta l’intervento su edifici già esistenti o su parti limitate di essi, quindi alla banca basterà conoscere esclusivamente il preventivo presentato dalla ditta assunta per effettuare i lavori. In altri casi può trattarsi di manutenzione straordinaria, per la quale è necessario presentare alla banca non solo il preventivo della ditta, ma anche il progetto edilizio con la domanda di autorizzazione edilizia del Comune di residenza o con la domanda di inizio attività. Infine possono esserci casi di ristrutturazione edilizia con grandi opere, che comporta il cambiamento della struttura, per cui è necessaria una concessione edilizia e un versamento al Comune, mentre alla banca devono essere presentati il preventivo di spesa, la concessione edilizia e la ricevuta del versamento al comune. Una volta ottenuto il mutuo dall’istituto di credito, si può scegliere la formula di erogazione del capitale, che può avvenire con un’unica soluzione, modalità utilizzata prevalentemente nei casi di manutenzione ordinaria e il mutuo arriva fino a 70000 euro, oppure si può scegliere il mutuo erogato allo stato di avanzamento dei lavori, in questo caso si tratta di lavori di grande entità che necessitano di un capitale superiore a 70000 euro. Con l’articolo 16-bis del DPR 917/86 viene disciplinata la detrazione fiscale per ristrutturazione edilizia, agevolazione divenuta permanente con il ddl n.201/2011 e detraibile dall’Irpef. Tale detrazione ammonta al 36% delle spese sostenute, per un massimo di 48000 euro per unità immobiliare. In questo modo ristrutturare casa non è stato mai così semplice.

Alfons Pepaj

Ciao sono Alfons la casa è il mio mondo. Ho la passione per il web marketing, social media marketing e il web design. "In ogni arte la semplicità è essenziale" diceva Arthur Schopenh, io ho fatto di questo aforisma la linea guida per i miei articoli.