• +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Come avere la giusta sicurezza in casa propria

Come avere la giusta sicurezza in casa propria

La sicurezza in casa propria è stata sempre importante, nonché un obiettivo da perseguire. Non tanto per i furti, quanto per il rischio di subire maltrattamenti o gravi lesioni quando si è tranquillamente all’interno di essa rilassati o impegnati nelle proprie faccende domestiche.
La società non è mai stata perfetta, ma forse non è mai stata così imprevedibile. Tanto da consigliare ad ogni persona civile di cercare la sicurezza, specialmente nelle grandi città.

La sicurezza in casa si può migliorare, e tanti sono gli aspetti che puoi tenere in considerazione:
1 possibilità di installare un adeguato impianto di videosorveglianza;
2 possibilità di installare un impianto di allarme;
3 installazione di serramenti certificati e costruiti con tecnologie antieffrazione;
4 installazione di sistemi di domotica.

Tutti questi sistemi sono senza dubbio costosi, ma non in modo esagerato. Puoi affrontare la spesa senza eccessive preoccupazioni.

I moderni impianti di videosorveglianza hanno fatto notevoli passi avanti rispetto al passato. Le videocamere attuali sono più piccole e dispongono di una definizione sempre più nitida. Hanno la possibilità di distinguere persone ed oggetti anche di notte, cosa che fino a poco tempo fa non era possibile.
Inoltre puoi usufruire di sistemi di videoregistrazione molto più avanzati, in grado di funzionare ininterrottamente per molte ore consecutive.
Se non ti accontenti, sappi che ogni sistema di videosorveglianza può essere attualmente controllato da remoto, mediante l’utilizzo dell’iPhone e forse anche dei più recenti smartphone. In sostanza, in ogni momento della giornata puoi collegarti con casa tua e verificare la situazione.
Questo sistema è già una parte di quella che è la domotica, cioè la casa “robotizzata”. Essa supplisce per noi in alcuni interventi quali l’accensione degli impianti, la movimentazione dei sistemi oscuranti e il controllo della videosorveglianza.

Impianto di allarme

Anche l’impianto di allarme è importante per garantirti la sicurezza. Un buon impianto consente la verifica di ogni eventuale effrazione attraverso uno dei serramenti perimetrali del tuo appartamento o della tua casa.
Se sei certo che in molti prenderanno la sirena come un inutile disturbo sonoro, certamente per te che sei al sicuro in un’altra stanza è molto utile, al fine di non subire lesioni o minacce personali.
In ogni caso anche l’allarme può essere collegato all’eventuale impianto di domotica. Esso può intervenire con molti sistemi di vario genere, fra i quali chiudere le porte interne, chiamare contemporaneamente le forze dell’ordine e te che sei in vacanza al mare, avvertire il vicino di casa o altri conoscenti. Insomma, le possibilità sono davvero infinite e tutte molto valide.
Collegare un buon impianto di allarme alla videosorveglianza ed un impianto di domotica, ti permette veramente di vivere in un ambiente sicuro ed inviolabile.

 I serramenti

Infine ti parlo dei serramenti, altro punto nevralgico per impedire le intrusioni, in special modo nelle case che non hanno un impianto di domotica. In questo caso, lasciare all’esterno gli ospiti indesiderati è fondamentale.
Per rendere i serramenti più resistenti all’intrusione esiste la nuova ferramenta a nastro. Essa presenta dei nottolini conformati a fungo, in modo che quando la finestra è chiusa, non sia possibile esercitare su di essi l’azione dello strappo.
Il nottolino è un piccolo dispositivo in genere dalla sezione cilindrica da 10×10 mm, il cui compito è quello di agganciare un elemento chiamato incontro, che si può definire la femmina del sistema nottolino-incontro. La ferramenta con nottolini a fungo, sostituisce la sezione cilindrica con una a fungo, che aggancia l’incontro trattenendo l’anta sul telaio con una forza nettamente superiore.
Per quanto riguarda i vetri, non è semplicissimo spaccare un doppio stratificato con camera, che attualmente è il minimo che si possa montare, sia per il rumore che per difficoltà oggettive. A meno che la casa non sia completamente isolata e si possa agire per molto tempo indisturbati.
Per evitare invece il trucchetto della maniglia, che consiste nel forare il serramento per far passare un ferro che agisce sulla leva, basta montare maniglie con il pulsante, che si azionano solamente con il tasto premuto.

Comments

comments

Simona