• +328 2883309
  • info@ristrutturainterni.com

Author Archive Alfons Pepaj

7 lavori per migliorare casa

Stai pensando di fare dei lavori di ristrutturazione in casa ma non sai da dove partire? Vorresti renderla più moderna ma hai un budget ridotto? In questi casi devi concentrarti su quegli elementi che possono dare il maggiore vantaggio puntando ad un intervento mirato, noterai il cambiamento. Occorre quindi individuare qual è il punto debole della tua abitazione e intervenire per trasformarlo in un punto a favore.

pavimento-parquet

1 Rifare i pavimenti

Il pavimento occupa un posto di rilievo nella definizione dello stile di una casa. Un rivestimento datato potrebbe ostacolare la riuscita dei tuoi progetti e non basterà coprirlo con dei tappeti. Le possibilità sono molte e in diverse fasce di prezzo, per darti buoni risultati al costo che vuoi. Se il pavimento è ancora stabile e vorresti cambiarlo solo per ragioni estetiche, allora potresti ricorrere a delle soluzioni rapide (ed economiche) come i pavimenti vinilici a basso spessore che si applicano direttamente sulla vecchia pavimentazione, senza il bisogno di demolire. Se invece vuoi un effetto più autentico, puoi puntare su un caldo parquet o sul gres porcellanato, pavimentazioni che dureranno nel tempo e daranno qualità alla tua casa.

2 Cambiare infissi e porte interne

Gli infissi sono degli elementi su cui ci si sofferma poco, eppure sono tra i responsabili del comfort abitativo e del risparmio energetico di una casa. Una finestra con degli spifferi è, infatti, una grossa fonte di spreco, sia per il riscaldamento che per la climatizzazione di un ambiente. Cambiare le porte interne può essere un ottimo modo per portare un tocco di modernità alla casa e potrebbe essere l’occasione per aumentarne la praticità. Un esempio: potresti sostituire una porta a battente con una scorrevole per dare maggiore fluidità e recuperare spazio.

3 Dare nuovi colori 

Hai mai pensato a quanto il colore possa influire su un ambiente? La tinteggiatura è l’occasione per dare nuova vita alla tua casa. Per scegliere le nuance da utilizzare parti col prendere in considerazione le caratteristiche dell’ambiente e gli effetti che vuoi ottenere. Qualche trucco: se hai una stanza dove entra poca luce, utilizza colori molto tenui oppure il bianco, aumenterà la luminosità facendola apparire anche più spaziosa, se invece vuoi ottenere un ambiente chic e accogliente utilizza tonalità scure che faranno acquistare intensità.

pareti-colorate

pareti-colorate

4 Rifare l’impianto elettrico

La sicurezza in casa non è da prendere alla leggera. L’impiantistica ha un ruolo chiave in questo e per poter dormire sonni tranquilli deve essere in perfetto stato. A partire dall’impianto elettrico che se realizzato da molti anni deve essere controllato per accertarsi che rispetti la normativa in vigore. Si tratta di un intervento invasivo poiché sarà necessario spaccare i muri, ma potrai approfittare di questa occasione per posizionare in modo più efficiente i punti luce.

5 Abbattere una parete

Parliamo naturalmente di tramezzi, quindi di pareti non portanti. Le suddivisioni degli spazi interni che si facevano qualche anno fa si scontrano con le esigenze contemporanee. Eliminare una parete può migliorare molto la vivibilità della casa, dare più ariosità e luminosità agli ambienti. Il tipico esempio è la cucina che può essere aperta su una zona giorno, o un corridoio che può essere eliminato per guadagnare spazio.

6 Aggiungere un bagno

Avere più di un servizio è una qualità molto richiesta per una casa o un appartamento di medie dimensioni. Potresti ad esempio realizzare una suite con bagno oppure trasformare il ripostiglio in un bagno di servizio. Se la tua casa ha un solo ed unico bagno e siete in tanti in famiglia potresti farci un pensierino. Ma come fare? Dire che è semplice sarebbe falso ma, caso per caso, si possono trovare delle soluzioni vantaggiose. La difficoltà maggiore è la realizzazione del collegamento con gli impianti di carico e scarico delle acque che va studiato con cura, per cui metti questo lavoro in mano a dei professionisti.

7 Realizzare una libreria in cartongesso

Per migliorare aspetto e funzionalità di qualsiasi ambiente domestico realizza un arredo su misura come un armadio a muro o una libreria in cartongesso. Sono utilissimi per organizzare con eleganza sfruttando al meglio lo spazio a disposizione. Perfetto nell’ingresso o in un corridoio, in camera e persino in bagno.

 

Ristrutturare casa, o anche mettere in atto uno solo di questi interventi, permetterà di avere un netto miglioramento nella vita quotidiana. Inoltre è un modo per aumentare il valore dell’immobile nel momento in cui si decide di vendere o affittare.

 

Lea-Cermiche

Le ultime tendenze bagno dal Salone del mobile 2018

Il Salone Internazionale del bagno, evento biennale affiancato al Salone del Mobile, è stata l’occasione per molte aziende per presentare gli ultimi prodotti sviluppati. Tra ceramiche, sanitari e rubinetteria, tante sono le novità emerse dalla fiera e tante le proposte interessanti per ristrutturare il bagno secondo le tendenze attuali. Un ambiente non più destinato essenzialmente ad una funzione di servizio, ma sempre più rivolto ad un’esperienza emozionale. Il luogo della casa in cui svolgere i propri rituali di benessere, con l’inserimento di funzionalità wellness, ma con un’attenzione maggiore verso il risparmio idrico nell’ottica di una coscienza sempre più green. Allo stesso tempo le finiture sono sempre più indirizzate verso un alto livello di personalizzazione che soddisfi diversi stili d’arredo e per offrire un’esperienza nuova.

lavabo-da-appoggio

Riscoperta della natura

Creare atmosfere rilassanti, andando oltre la classica idea di bagno è uno dei trend più gettonati in questa edizione del Salone del mobile 2018. Largo quindi ai colori scuri e tanto verde

per dare un rilassante e avvolgente effetto giungla. I materiali naturali come il legno e la pietra contribuiscono con la loro matericità a creare uno scenario da Spa domestica, per concedersi un po’ di meritato relax e riproporre l’effetto hygge tanto di tendenza.

Nuovi effetti per la rubinetteria bagno

Sempre più sofisticate, al passo con le tecnologie e con le tendenze di interior design, le nuove rubinetterie sono un elemento su cui puntare per dare una forte personalità al proprio bagno. Finiture metalliche con effetto spazzolato come il rame, l’ottone, il bronzo e l’oro danno la possibilità di ottenere stili differenti.

Si spazia anche con il colore, in particolare con il nero o il bianco dalla finitura opaca, perfetti per chi ama il minimalismo.

rubinetti-salone-del-mobile

Sanitari di design

Massimo confort per i nuovi sanitari, evoluti e raffinati nel design. Troviamo spessori che si assottigliano, per dare linee eleganti ed epurate, come vuole il design nordico, ma anche sedili con doccette integrate, finiture antibatteriche e WC privi di brida per agevolare pulizia e igiene del sanitario. A sorpresa, torna di moda la ceramica colorata con effetti satinati per rispondere ad un gusto esigente e raffinato.

Piastrelle: piccolo o grande formato?

Entrambi sono di tendenza, per soddisfare diverse esigenze. Il gres porcellanato è tra i rivestimenti per il bagno più utilizzati negli ultimi anni grazie alle sue ottime prestazioni e alle infinite possibilità decorative. Lea Ceramiche ha presentato in questa occasione la nuova collezione Concreto, sviluppata insieme all’architetto Fabio Novembre, che si caratterizza per i grandi formati (120×120 cm e 120×260 cm) e diversi effetti decorativi ispirati allo stile dei loft newyorkesi. Parallelamente i formati più piccoli, impreziositi da decori geometrici sono da preferire per portare un tocco di brio, proposti in tante varianti per dimensione e fantasie. Mutina ha presentato Diarama, una collezione realizzata a partire da uno studio sul colore e Mutina Accent con la quale si va verso un utilizzo più architettonico della ceramica con l’introduzione di un sistema provvisto di ganci da sfruttare per posizionare portasciugamani, mobiletti, specchi e altri prodotti per l’arredo bagno.

Lea-Cermiche

7 passi da affrontare per ristrutturare il bagno

Hai finalmente deciso di ristrutturare il bagno ma non sai da dove partire? In effetti, se non hai altre esperienze di ristrutturazione alle spalle è normale sentirsi disorientati e porsi molti interrogativi soprattutto se non sai a chi affidarti, ma se segui queste semplici indicazioni vedrai che tutto filerà liscio.

Chiarisciti le idee

La prima cosa da fare è avere un’idea chiara del risultato che vorrai ottenere. Analizza le tue abitudini e quelle di chi vive con te per stabilire le reali necessità di ognuno. Affrontare a priori questioni come sapere se preferite usare la doccia o la vasca, oppure se avete bisogno di inserire una lavatrice, sarà molto utile nel pianificare la ristrutturazione. Questo passaggio è fondamentale e determinerà l’andamento della ristrutturazione, perché un cambio d‘idea all’ultimo minuto rischia di rallentare il normale svolgimento dei lavori.

sanitari-sospesi

sanitari sospesi

Stabilisci un budget

Avere una chiara idea di quanto si è disposti a spendere prima di iniziare i lavori è molto consigliato. Il risultato finale sarà influenzato dalla somma che metti a disposizione. Le maggiori differenze di preventivo si hanno, infatti, in base alla scelta dei materiali che se sono di qualità alta fanno lievitare il costo. Stabilisci una cifra realistica, che può variare in base al luogo in cui ti trovi, ai metri quadri di superficie e alla difficoltà del lavoro. Ad esempio per una ristrutturazione bagno a Milano considera di mettere in conto almeno 5000 €.

Posa piatto doccia

Cerca ispirazioni

È il momento di sognare! In questa fase, la più creativa, puoi fantasticare su come sarà il tuo novo bagno. Raccogli del materiale, in modo da avere delle proposte concrete su ciò che vorresti realizzare. Per un lavoro impeccabile la cosa migliore che puoi fare è chiedere la consulenza di un architetto che, sempre tenendo in considerazione le tue richieste, troverà le soluzioni più adatte e semplificherà i passaggi successivi verso la realizzazione del tuo nuovo bagno.

Scegli l’impresa

Definito esattamente cosa si intende fare e con in mano un progetto puoi finalmente contattare l’impresa che eseguirà i lavori. Questa fase è cruciale poiché determinerà la tua soddisfazione. Scegliere un’impresa affidabile, con comprovata esperienza, ti dà la certezza di cadere in mano a professionisti competenti che sapranno eseguire un lavoro a regola d’arte. Se non hai conoscenze dirette, fai una ricerca in rete e basati sul giudizio di altri utenti che hanno testato i servizi dell’impresa. Per non avere pensieri punta su ditte che offrono il servizio chiavi in mano, così non dovrai preoccuparti di nulla.

Il preventivo

Una volta effettuato un sopralluogo nella tua abitazione, l’impresa dovrebbe consegnarti un preventivo che elenca tutte le opere che andranno eseguite. Valutalo accuratamente, controllando che ci sia corrispondenza con le tue richieste. Se hai chiesto diversi preventivi, cerca quello con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Scelta e acquisto dei materiali

Sanitari-sospesi-catalano

Sanitari sospesi catalano

Non aspettare l’ultimo momento per acquistare tutte le componenti del nuovo bagno. Avere tutte le forniture al momento dell’esecuzione dei lavori assicura il mantenimento dei tempi concordati. Molte imprese ti possono aiutare anche nell’acquisto dei materiali, ma anche questo è un dettaglio da concordare.

Avvio lavori

Ci siamo, il cantiere può partire! Seguire tutti questi passaggi porterà ad un avvio dei lavori totalmente indolore. A questo punto dovrai pazientare un paio di settimane e potrai avere il bagno che la tua casa merita.

Ingresso-quattrolcale-Milano

5 buoni motivi per ristrutturare casa al più presto

La ristrutturazione di una casa può essere un momento stressante e impegnativo e per questo motivo si tende a rimandarla. Andrà tutto bene? Il risultato sarà quello che desidero? Quanto spenderò? Perché ristrutturare oggi se posso ristrutturare domani? Se anche tu ti ritrovi in questa situazione, hai solo bisogno di trovare la giusta motivazione. Ecco delle ottime ragioni per cui dovresti ristrutturare casa al più presto.

Stato di fatto, porte tra ingresso e sala

Per approfittare delle detrazioni fiscali

Le agevolazioni fiscali di cui puoi beneficiare sono molte. Si tratta di una serie di lavori di ristrutturazione edilizia che puoi detrarre dall’IRPEF, in modo tale che la spesa sostenuta ti sarà parzialmente rimborsata in rate annuali. I benefici interessano non solo lavori di ristrutturazione straordinaria, ma anche l’acquisto di arredi ed elettrodomestici destinati allo stesso immobile, la sistemazione delle aree verdi, il miglioramento energetico dell’edificio e l’adozione di misure antisismiche. Ognuna ha caratteristiche diverse, informati presso il tuo commercialista o presso l’Agenzia delle Entrate. 

 

Per avere una casa al passo con i tempi

La tua casa ti rispecchia veramente? Oppure ti guardi intorno e trovi tutto datato, fuori moda e non in sintonia con il tuo gusto? Se hai in casa pareti gialle o arancioni, piastrelle con decori démodé, bagno anni ’70, mobili vecchi e altre bruttezze, la tua abitazione ha assolutamente bisogno di un restyling. La ristrutturazione è l’occasione per dare alla tua casa un update che la metta al passo con i tempi.

demolizioni

demolizioni Muri

Per non avere più problemi

Tubature che perdono, spifferi, umidità e muffa sulle pareti sono tutte problematiche che un immobile con parecchi anni sulle spalle può presentare. Succede perché la tua casa ti sta chiedendo un rinnovamento generale. Allora bisogna intervenire con una ristrutturazione che spazzerà via tutti i problemi all’origine, regalandoti un ambiente in cui vivere in serenità. Inoltre, una casa ristrutturata aumenta di valore e se stai pensando di vendere ti darà un guadagno superiore.

 

Per vivere in un ambiente più salubre

Se tieni alla tua salute, devi affrettarti a ristrutturare la tua casa. Un esempio tipo potrebbe essere la considerazione che nella tua casa fa troppo freddo d’inverno e troppo caldo l’estate. Può essere necessario quindi dover mettere mano all’isolamento della tua casa, oppure installare impianti di riscaldamento e condizionamento più efficienti. Se motivazioni puramente estetiche e funzionali non ti toccano più di tanto, questo dovrebbe essere un motivo valido per intervenire quanto prima.

 

Per essere più felici

La sensazione di regalarsi una casa tutta nuova è impagabile. Dopo aver eseguito una ristrutturazione, potrai scoprire il piacere di vivere in un ambiente ben proporzionato e sistemato, avere funzionalità migliori e adatte alle tue esigenze, sarai circondato da materiali moderni con qualità superiore. I primi giorni non ti sembrerà vero svegliarti e trovarti in una casa completamente rinnovata e ti ritroverai con un sorriso. Tutto questo contribuirà notevolmente sul tuo buon umore e sulla tua soddisfazione. Cosa aspetti?

split-daikin

Ingesso Apero

Guarda le foto della ristrutturazione del quattro-locali dal quale abbiamo preso le foto qui sopra: ristrutturazione quattro locali Milano   

 

Guida-scelta-finestre

Guida alla scelta delle finestre

Scegliere gli infissi, guida ai materiali più duraturi

Ristrutturare casa, che si tratti di un piccolo appartamento o di una grande casa indipendente, ha sempre uno scopo preciso, ovvero migliorare le condizioni abitative accrescendo il valore dell’immobile. Per assicurarti il miglior acquisto possibile, prima di scegliere gli infissi ricorda di considerare assolutamente:

  • Materiale del serramento;
  • Durata e resistenza;
  • Facilità di manutenzione;
  • Isolamento termico;
  • Isolamento acustico;
  • Sicurezza anti effrazione;
  • scegliere-gli-infissi

Anche quest’anno in Italia chi deciderà di ristrutturare i serramenti potrà sfruttare l’Ecobonus. Si tratta di un’agevolazione fiscale prevista per i contribuenti che sostengono spese per interventi di riqualificazione energetica per la propria casa, per edifici condominiali o uffici, negozi e capannoni. Questa agevolazione, consiste in detrazioni Irpef se la spesa è effettuata dal contribuente privato o Ires se si tratta di imprese o società. Quindi anche per tutti coloro che hanno deciso di rimodernare casa cambiando gli infissi.

Tra i fattori cruciali nello scegliere gli infissi, c’è la loro durata. Quale materiale ha una migliore resa nel tempo tra legno, pvc e alluminio e soprattutto intervenire ristrutturando un serramento, conviene?

Scegliere gli infissi, di quale materiale?

Il settore dei serramenti è vario; una prima gamma è rappresentata dai serramenti in pvc leader di mercato, specialmente per il prezzo. Composti da plastica e non avendo parti metalliche hanno una trasmittanza bassa. Occhio però alla provenienza di questi materiali, a causa di poca cura nella creazione, spesso si rompono arrivando ad azzerare il risparmio economico dato dalla scelta di questo materiale.

Un infisso in legno e le sue prestazioni dipendono dalla tipologia di materiale che viene utilizzato. Grazie alle nuove tecnologie, il legno è un materiale duraturo e solido, una finestra in legno arricchisce l’ambiente, ha una maggiore resa estetica. Garantisce una trasmittanza energetica bassa e un buon isolamento termo acustico, inoltre è un materiale naturale.

Se per la scelta di porte e finestre della propria casa si è invece orientati su un serramento completamente realizzato in alluminio, è bene sapere che questa tipologia di infisso presenta una buona trasmittanza e una grande resistenza. Questo è sicuramente il materiale che dura più a lungo nel tempo e che meno risente degli agenti atmosferici.

Ancora, scegliere una soluzione composta da rivestimento esterno in pvc e interno in legno permette di avere un serramento solido, grazie al doppio telaio, gradevole al tatto e alla vista, grazie al legno e veramente ottimo in termini di prestazioni. Chiaramente la combinazione di pvc e legno alza il prezzo del serramento.

 Tra gli infissi sul mercato c’è anche l’alluminio tinta legno. Resistente e solido è composto da alluminio e alla parte interna della finestra viene applicata una lamina in legno di 2 millimetri, così da percepire al tatto questo materiale.

Ristrutturare gli infissi, sì o no?

Prima di procedere con un trattamento di restauro radicale è necessario effettuare un’analisi dei costi di intervento e rapportare il prezzo di un nuovo infisso a quello restaurato da sostituire. Nel caso di serramenti molto vecchi, oltre al ripristino delle superfici a vista, sarebbe opportuno effettuare un adeguamento a quelli di ultima generazione al fine del contenimento energetico.

Prendiamo l’esempio di un serramento in legno. Questo può essere restaurato e tornare vivo e sembrare quasi nuovo. Attenzione però che anche installando un vetro camera su dei serramenti in legno datati, l’efficienza del serramento può sì migliorare, ma non vi è un abbattimento sostanziale dei coefficienti. Il restauro può invece rivelarsi una molto utile per l’isolamento termoacustico in città dove il traffico fa vibrare i vetri.

Ristrutturare conviene?

Preventivo ristrutturazione casa Milano

La ristrutturazione di un appartamento, impegno tempo e denaro, questo per dirvi che è molto importante scegliere l’impresa edile adeguata alla ristrutturazione d’interni che intendete realizzare. Tanto facile e tanto complicato. 

parete-attrezzata-salotto

Scegliere non è facile,  il preventivo per la ristrutturazione delle casa ha tante voci spesso poco comprensibili da persone esterne al mondo dell’edilizia. I preventivi che hanno poche voci sono spesso e volentieri una trappola perché non essendo dettagliato e poco chiari è facile fraintendere quali siano le opere comprese nel prezzo e quelle invece che sono fuori preventivo.
Per questo motivo noi abbiamo ideato un preventivo dettagliato e di facile comprensione per i non addetti ai lavori.

Il preventivo della ristrutturazione oltre ad essere completo nelle opere e nei materiali è consigliato che questi siano separati, in questo modo i prezzi dei materiali sono trasparenti e visibili (non sempre è cosi).
Inoltre è importante capire la filosofia dell’impresa edile che effettua la ristrutturazione perché ci sono due correnti di pensiero sui materiali, solo le imprese che propongono materiali di qualità utilizzano materiali primi, come collanti e pitture di qualità.

Il preventivo inoltre dove avere specificato anche la durata dei lavori, in questo modo se hai acquistato la casa e vorresti entrare ad abitare il prima possibile nella nuova casa per evitare di pagare sia il mutuo che l’affitto contemporaneamente puoi organizzarti il trasloco in base a quello che l’impresa indicherà in fase di preventivo.

parquet-Wengé

Nel nuovo millennio è sempre più frequente la richiesta di ristrutturazioni chiavi in mano, abbiamo spiegato questo tipo di ristrutturazioni in un articolo che vi ripropongo: chiavi in mano Milano, questa ristrutturazione ha il vantaggio di avere 1 solo referente al quale indicare le proprie esigenze e con il quale si valutano i problemi grandi e piccoli durante e dopo i lavori di ristrutturazione. 
In questo modo il cliente non dovrà organizzare le diverse figure professionali che andranno a lavorare nel suo appartamento.

Conclusioni:

Il preventivo per la ristrutturazione a Milano fatto online ha una valenza solo indicativa, per questo motivo noi non proponiamo preventivi online.

Il vero preventivo per la ristrutturazione di un appartamento a Milano è solo quello che dopo un sopralluogo viene creato e realizzato in base alle informazioni del cliente e alla locazione dell’immobile. 

demolizioni-Milano

Quanto costa ristrutturare casa al mq a Milano

Quanto costa ristrutturare casa al mq a Milano?

Questa è la domanda piu frequente che ci viene posta, rispondere a questo quesito è molto complicato perché sono molte le variabili da tenere in considerazione, le opere che possono incidere sul prezzo finale sono tante. Inoltre ci possono essere delle incognite e gli imprevisti che si possono verificarsi durante la realizzazione dei lavori di ristrutturazione.
Tutti questi fattori contribuiscono a rendere impossibile una stima dei costi di una ristrutturazione senza aver visionato l’immobile.

demolizioni-milano

Realizziamo una guida ai principali elementi da tenere in considerazione prima di iniziare i lavori:
– dalla demolizione al rifacimento del bagno, ecco in linea generale quanto costa ristrutturare casa.

Per ristrutturazione al mq si intende una ristrutturazione completa di:

Adesso che abbiamo chiarito quali sono le opere previste dalla ristrutturazione al mq, possiamo vederne i costi, i prezzi sotto riportati comprendono le opere edili, idrauliche ed impiantistiche oltre ai materiali come sopraindicato.

  • Il costo per ristrutturare completamente una casa di 40mq a Milano può variare da 12.800 euro a 32.0000 come si può notare il costo al mq oscilla dai 320€mq agli 800€mq
  • Costo per ristrutturare completamente una casa di 60mq a Milano può variare da 18.000 euro a 48.0000, il costo al mq in questo caso oscilla dai 300€ mq agli 800€mq 
  • Il costo per ristrutturare completamente una casa di 80mq a Milano può variare da 22.400 euro a 64.0000, il costo al mq in questo caso oscilla dai 280€ mq agli 800€mq 
  • Costo per ristrutturare completamente una casa di 100mq a Milano può variare da 26.000 euro a 80.0000, il costo al mq in questo caso oscilla dai 260€ mq agli 800€mq 
  • Costo per ristrutturare completamente una casa di 120mq a Milano può variare da 48.000 euro a 96.0000, il costo al mq in questo caso oscilla dai 400€ mq agli 800€mq 

Noi consigliamo di realizzare per ogni appartamento e ogni cliente un preventivo personalizzato con le opere richieste specificate separatamente, in questo modo saprai sarà piu facile abbassare il costo totale della ristrutturazione.

ristrutturazione-mq-milano-centro

La trasparenza del preventivo rende più semplice la comparazione e la scelta, che non deve essere determinata solo dal prezzo, prima di affidare l’incarico della ristrutturazione ad un impresa leggi “come scegliere l’impresa di ristrutturazioni

bagno-con-vasca-e-doccia

Non avere paura della ristrutturazione

Intraprendere una ristrutturazione vuol dire affrontare i problemi che si possono avere quando si interviene su un immobile datato.

Che l’intervento sia piccola o grande, un monolocale o un loft, la ristrutturazione di un appartamento è un impegno che spesso comporta alcune difficoltà inevitabili lungo la strada. Eccovi alcuni consigli su come affrontare i problemi che si possono avere durante il rinnovamento di casa vostra.

Tempistiche

Il tempo è tiranno sia che tu voglia ristrutturare la casa appena comprata per andarci a vivere sia nel caso tu la voglia affittare ( il mercato dell’affitto qui a Milano è sempre un buon investimento a lungo termine). 

Pertanto è opportuno sapere quanto tempo impiegherà l’impresa a realizzare le opere da voi richieste, è sempre consigliato affidarsi ad un impresa che abbia una struttura solida e che sia in grado di garantire la durata dei lavori.  

L’impresa lavorerà meglio se voi incaricherete un architetto per realizzare il progetta della ristrutturazione della casa che desiderate, questo accade perchè l’impresa ha un progetto definitivo sul quale lavorare e di conseguenza non deve ogni volta fermare i lavori per chiedere chiarimenti al committente.

Incidono nelle tempistiche del cantiere anche le forniture dei materiali come pavimenti sanitari e mobili.

Comunicare

controsoffitto-verde-faretti

Durante la ristrutturazione è necessario esprimere le proprie opinioni a livello estetico e funzionale. Comunicare con il proprio partner è il modo migliore per non avere rimpianti e risentimenti una volta finito il lavoro. Inoltre permette di non litigare durante la ristrutturazione e rimanere focalizzati sulle cose da fare.

La comunicazione non è importante solo nella coppia ma anche tra la coppia e l’impresa, le decisioni devono essere comunicate all’impresa in tempi brevi per far si che i lavori non rallentino.

D’altra parte anche l’impresa deve comunicare ogni problematica o cambiamento di programma al committente per far si che i lavori procedano in modo trasparente e senza intoppi.

Alcuni committenti chiedono “lavoretti” aggiuntivi pensando che non incideranno nel prezzo finale, in questo caso è opportuno che l’impresa dichiari da subito che quei “lavoretti” verranno quantificati o meno.

Priorità

Non abbiate paura di completare il vostro arredamento con pezzi low-cost o trovando un modo economico per ottenere il pezzo che desiderate. Ci sono molti modi convenienti per dare alla casa un aspetto originale, basta essere creativi e pazienti.

Ma NON risparmiate sugli impianti del gas, condizionamento, idraulico ed elettrico, questi non sono facili da modificare o creare una volta finita la casa, perciò io consiglio di non risparmiare sulla sicurezza delle persone che vivono la tua casa.

Imprevisti/ reattività

In una ristrutturazione ci sono tante piccole decisioni da prendere. Anche se è stato fatto un progetto iniziale, durante i lavori può essere necessario decidere di cambiare il tipo di infisso che si era scelto, di dover scegliere di fare un controsoffitto, di posizionare i pulsanti per le accensioni degli ambienti della casa e i colori delle pareti.

Conlcusioni

La ristrutturazione della casa non è uno scherzo da ragazzi, ma non è neppure cosi tragica, per essere contenti a fine lavori bisogna scegliere bene all’inizio. La scelta dell’impresa è fondamentale per affrontare una ristrutturazione serena e senza avere brutte sosprese durante e dopo i lavori. Richiedere sempre all’impresa l’assicurazione dei danni a terzi e quella postuma che copre i danni per 2 anni dopo la fine dei lavori.